Museo dei Botroidi

Tazzola - Pianoro


Museo dei Botroidi

Il Museo è un ambiente dove conservare e far conoscere i sassi antropomorfi di arenaria, chiamati Botroidi raccolti dal pioniere della speleologia Luigi Fantini agli inizi del 1900 lungo il fiume Zena. Un percorso geologico dove, attraverso colore, tatto, odore, poter conoscere la storia della terra in modo diretto e coinvolgente.

Un vero viaggio attraverso 80 milioni di anni di storia passando dal Cretaceo ai giorni nostri entrando in contatto con veri fossili – sabbie gialle – pietre misteriose.

Nell’area metropolitana della città di Bologna, dove nel 1603 nacque la parola geologia grazie a Ulisse Aldrovandi, si offre oggi una geologia nuova, divertente e appassionante.

Un modo differente di divulgare la Geologia invitanto a toccare le Terre per renderla accessibile a tutti!

Museo dei Botroidi

Il Museo si trova nella località Tazzola, antico borgo risalente al 1100, lungo il percorso CAI 815, splendido sentiero che collega il Castello di Zena al Monte delle Formiche passando per la Torre dell’Erede (risalente al 1100).

il Museo dei Botroidi

Nel sito dell'Associazione Parco Museale della Val di zena

Vai al sito